Mammografia Digitale in 3D

Prevenire il Tumore al seno con la Tomosintesi Digitale della Mammella

Il tumore al seno colpisce 1 donna su 8 nell’arco della vita. È il tumore più frequente nel sesso femminile e rappresenta il 29% di tutti i tumori che colpiscono le donne (dati A.I.R.C.). Negli ultimi anni la mortalità per questo tipo di tumore si è ridotta grazie alla prevenzione che ha consentito di diagnosticare il tumore al seno in fase iniziale.

La diagnosi di tumore al seno è tanto più precoce quanto più avanzata è la tecnologia e la capacità professionale degli operatori.

La mammografia digitale 3D con tomosintesi è l’evoluzione della mammografia tradizionale 2D in quanto consente di ricostruire immagini volumetriche nelle tre dimensioni del seno partendo dalle singole proiezioni bidimensionali.

La tomosintesi è una tecnica di formazioni delle immagini analitica, ossia in grado di scomporre la mammella in tanti strati dello spessore millimetrico; questo consente di aumentare notevolmente la definizione, la risoluzione e l’accuratezza diagnostica consentendo in tal modo di individuare e localizzare fini alterazioni dei tessuti che sono la prima espressione di tumori in fase iniziale.

La nostra apparecchiatura (FUJI) consente, inoltre, di eseguire l'esame esercitando una minore compressione del seno rispetto ai sistemi tradizionali e quindi con minor disagio per la Paziente.

Prenota adesso l'esame
Tel. 06.23.14.416 - 06.23.14.417
prenotazioni@fisiocard.com

MAMMOGRAFIA DIGITALE CON TOMOSINTESI

Il Medico risponde ....

Ci può illustrare le caratteristiche di questa nuova apparecchiatura?

Si tratta di un mammografo che acqusisce direttamente immagini digitali (si è passati progressivamente dal mammografo analogico, al mammografo che trasforma in digitale un'immagine analogica - tecnica digitale "indiretta" - finalmente al mammografo digitale "diretto") e che è in grado di eseguire, inoltre, la scomposizione e lo studio per strati (come una TC) della mammella.

Quali sono i vantaggi pratici della tomosintesi?

Lo studio per strati della mammella riacquisice la terza dimensione. Non dimentichiamo che tutta la radiodiagnostica tradizionale (ed anche la mammografia) rappresenta in due dimensioni un volume corporeo tridimensionale. In questa rappresentazione bidimensionale molti reperti possono rimanere "nascosti" perchè sovrapposti a tutto ciò che è posto sopra o sotto di essi. Pertanto scomponendo in vari strati la mammella è possibile il rilievo di reperti assolutamente non visibili in mammografia convenzionale (bidimensionale), anche se effettuata con le più moderne apparecchiature. Ciò consente una diagnosi ancora più precoce delle neoplasie mammarie.

La tomosintesi come viene effettuata?

Si tratta di un normale esame mammografico, che richiede il corretto posizionamento e la corretta compressione della mammella, nonchè l'effettuazione delle usuali proiezioni. A questo si aggiunge un'acquisizione in tomosintesi (su una o più proiezioni) che richiede soltanto un modesto allungamento del tempo di esecuzione (poche decine di secondi), senza alcun coinvolgimento attivo da parte della paziente che deve soltanto restare immobile durante l'esame.

La tomosintesi comporta una maggior dose di radiazioni?

La dose di radiazioni è un poco maggiore rispetto alla mammografia bidimensionale, ma il guadagno in sensibilità diagnostica della tomosintesi giustifica pienamente il modesto incremento di dose.

Con l'avvento della tomosintesi ha ancora senso l'esame ecografico mammario?

L'esame ecografico mammario va sempre effettuato, anche in caso di esame in tomosintesi, nello studio di mammelle "dense", con abbondante componente fibroghiandolare. In questo caso l'ecografia supera i limiti intrinseci dell'esame mammografico (bi-tridimensionale) ed aggiunge ulteriori informazioni che portano ad incrementare ulteriormente la potenzialità diagnostica. In buona sostanza, la tripletta: 1) visita senologica, 2) esame mammografico con tomosintesi; 3) esame ecografico costituiscono un'entità inscindibile nella prevenzione oncologica in campo senologico.

FISIOCARD srl | 19, Via Tovaglieri - 00155 Roma (RM) - Italia | P.I. 01493041006 | Tel. +39 06 2314416   - Tel. +39 06 2314417 | info@fisiocard.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite